Inserito in: Salute
02/10/2014

Benessere del corpo: come combattere le unghie incarnite

Autore: Iolanda Taddei

Tagliarsi le unghie dei piedi

Nell'universo femminile, il benessere del corpo e l'attenzione per l'estetica sono valori molto importanti. Ogni parte del corpo femminile ha un valore che deve essere preservato e curato con attenzione, al fine di provvedere al benessere generale del proprio corpo.

Nel mondo femminile sta attualmente spopolando il culto della cura estetica fai da te delle unghie, sia delle mani sia dei piedi, a livello casalingo, tramite l'acquisto dei kit di smalti semipermanenti e dei gel semipermanenti, disponibili sul mercato. 

Ma cosa succede se le nostre unghie risentissero dei trattamenti? A lungo andare, se non si interrompono le cure estetiche permettendo alle unghie di respirare, si rischia di comprometterne la salute, andando incontro a probabili micosi, infezioni e alla tanto temuta e dolorosa unghia incarnita.

Come si riconosce l'unghia incarnita?

Il problema delle unghie incarnite affligge tutti quanti, uomini, donne e bambini e se viene trascurato, può comportare il formarsi della cancrena. Un altro effetto indesiderato derivato dall'unghia incarnita non curata è l'infiammazione della parte, con il conseguente ascesso, che può essere curato solo tramite un intervento chirurgico. Per queste ragioni è consigliabile prestare attenzione alla cura delle proprie unghie, adottando una serie di accortezze:
 

 

  • fate attenzione a tagliare bene le unghie, evitando di tagliarle troppo corte, eliminando i bordi dell'unghia e stimolando la ricrescita della pelle sopra l'unghia
  • fate attenzione all'igiene e cercate di tenere il piede asciutto, in modo da evitare che la pelle sia maggiormente predisposta alle perforazioni dell'unghia
  • evitate l'uso di scarpe o calze troppo strette, perché andrebbero a costringere l'unghia, favorendo l'insorgere delle infezioni
  • osservate le vostre unghie quotidianamente, per assicurarvi che non siano presenti ferite o infezioni che ignorate
  • se vi succede spesso di avere le unghie incarnite, probabilmente siete dei soggetti particolarmente predisporti; prestate maggiore attenzione alla cura delle unghie


Prima di valutare i metodi migliori per la cura dell'unghia incarnita, occorre stabilire l'entità del danno dell'unghia, attraverso la gravità dei sintomi:
 

 

  • allarme verde: se l'unghia presenta un gonfiore della pelle con dolore all'estremità, probabilmente si è accumulato il liquido che causa l'infiammazione della parte circostante l'unghia. In questo caso potete ricorrere ai metodi casalinghi, facendo un pediluvio con acqua tiepida e bicarbonato
  • allarme giallo: se l'unghia presenta un'infiammazione attraverso la quale notate la presenza di pus, generalmente bianco o giallo è consigliabile applicare un cerotto e farla vedere dal medico
  • allarme rosso: se il dolore nella zona dell'unghia è molto acuto è probabile che si sia formata un'infiammazione considerevole, con il conseguente ascesso di pelle intorno all'unghia. In questo caso è più facile che la ferita si infetti ed è dunque consigliabile rivolgersi al medico, per decidere la terapia per la cura e per la prevenzione futura delle unghie

Rimedi naturali

Esistono numerosi rimedi naturali per combattere l'insorgere dell'unghia incarnita, nell'ambito domestico. Questi metodi naturali sono efficaci solo se si tratta di uno stadio elementare di unghia incarnita; se il dolore è tale da farvi presumere che lo stato dell'unghia sia grave, chiamate il medico, perché potreste aver bisogno di un intervento chirurgico.

Se invece vi rendete conto che l'infezione è lieve, potete provare i seguenti rimedi casalinghi per liberarvi del fastidio in breve tempo:
 

 

  • bicarbonato e sale: uno dei rimedi migliori è quello di fare pediluvi frequenti con acqua tiepida, aggiungendo del sale o del bicarbonato, che hanno un effetto emolliente sulla pelle e disinfettante
  • olio d'oliva e tè verde: si tratta di una miscela preventiva, adatta a chi è maggiormente incline all'unghia incarnita. Un cucchiaino di olio d'oliva unito ad uno di tè verde, rimuovono la pelle in eccesso lasciandola morbida e meno soggetta ad incarnirsi
  • malva: questa pianta ha proprietà lenitive e sfiammanti, che riducono l'infiammazione, curando l'arrossamento; si può applicare sulla zona interessata sempre tramite il pediluvio, o con delle garze imbevute
  • tintura di iodio: aiuta a diminuire il gonfiore e tiene la pelle disinfettata

Infine ricordate che la prevenzione è l'arma migliore contro l'insorgere dell'unghia incarnita, occorre soltanto prendersene cura!
Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza