Inserito in: Bellezza
18/04/2014

Come sconfiggere la cellulite

Autore: Iolanda Taddei

La cellulite è denominata in medicina pannicolopatia edemo-fibro-sclerotica ed è un'alterazione del tessuto adiposo, le cui cellule si ingrandiscono impedendo la normale circolazione sanguigna e linfatica nelle zone interessate.  Dove si forma la cellulite c'è sempre un accumulo di grasso e un fenomeno importante di ritenzione idrica. La cellulite si riconosce per il classico aspetto a buccia d'arancia, quello che ogni donna purtroppo conosce! Sono infatti soprattutto le donne ad essere afflitte da questo problema, e, contrariamente a quel che si crede, non soltanto le donne in sovrappeso, ma anche quelle magre. In ogni caso, i chili in eccesso sono tra le cause primarie della cellulite, che può essere ridotta raggiungendo il proprio pesoforma.

Tipologie di cellulite

Per prima cosa bisogna distinguere tra la cellulite infettiva ed estetica. È a quest'ultima che solitamente ci si riferisce quando si parla di cellulite.
Anche della cellulite estetica esistono diverse tipologie. A seconda dello stadio di avanzamento, infatti, si distingue tra cellulite edematosa, fibrosa e sclerotica. Vediamo che cosa caratterizza ciascuna tipologia:

  • Cellulite edematosa: consiste in un accumulo di liquidi (appunto: edema) nel tessuto adiposo. Si localizza in particolar modo attorno a caviglie, polpacci, cosce e braccia.
  • Cellulite fibrosa: è la vera e propria pelle a buccia d'arancia e si caratterizza per lì'indurimento dell'adipe con la formazione di tanti piccoli nodi che si avvertono quando si passa una mano.
  • Cellulite sclerotica: i noduli sono di dimensioni più grandi e il tessuto si sclerotizza, diventando duro, freddo e dolente al tatto. 

Cellulite: chi colpisce e perché

Le più colpite dal problema della cellulite sono le donne, ma non manca una fetta di uomini che ne è ugualmente affetto. 
Non esiste un'unica causa per questo problema, ma si tratta sempre di più fattori al tempo stesso.
  • ereditarietà: i geni sono la prima causa della cellulite. Anche se si tratta di casi molto rari, ci sono donne che non hanno la minima traccia di cellulite nonostante i chili di troppo. Per converso, ci sono donne magre che ne soffrono ugualmente. In questo caso, si può parlare di predisposizione genetica!
  • squilibri ormonali: a volte le disfunzioni ormonali provocano la cellulite aumentando il ristagno di liquidi
  • chili di troppo: gli accumuli di adipe favoriscono la formazione della cellulite perché impediscono il regolare drenaggio dei tessuti
  • cattive abitudini: fumo, alimentazione sbagliata, stress e sonno irregolare provocano la cellulite. Nel lungo periodo, per prevenire o curare la cellulite serve eliminare gli zuccheri e i grassi dalla propria dieta, dormire in modo regolare, smettere di fumare e avere uno stile a vita più rilassato.
  • pillola anticoncezionale: anche la pillola, come le donne che la assumono sanno bene, provoca l'aumento di ritenzione idrica e, quindi, di cellulite.
  • sedentarietà e postura errata: sia un'eccessiva sedentarietà e l'assunzione di posture errata favoriscono il ristagno di liquidi. Assumere posizioni che rallentano la circolazione e il flusso sanguigno (esempio: le gambe accavallate) peggiora il fenomeno.
  • Abiti stretti e tacchi alti: tutto ciò che può contribuire a rallentare la circolazione andrebbe evitato, comprese le scarpe dal tacco troppo alto o gli abiti stretti.

Rimedi per combattere la cellulite

Se avete letto fin qui l'articolo, probabilmente avete già intuito che per combattere la cellulite occorre andare alla radice del problema ed impedirne la formazione. Creme e bevande miracolose sono solo uno spreco di soldi senza tutto il resto!
Per ridurre, eliminare o semplicemente prevenire la cellulite bisogna ostacolare le cause che ne determinano la nascita. Nessun prodotto specifico potrà mai porre rimedio ad abitudini come il fumo, l'alcol o la sedentarietà!
Partiamo perciò con l'alimentazione: per combattere la cellulite bisogna evitare cibi dolci e cibi grassi. Ridurre i condimenti grassi ed evitare zuccheri e dolciumi è un'ottima abitudine. Inoltre, ridurre il sale (che è uno dei primi agenti della ritenzione idrica) aiuta a sgonfiarsi e quindi a ridurre la pelle a buccia d'arancia.
Smettere di fumare e ridurre il consumo di alcolici non fa bene solo alla salute, ma anche all'aspetto estetico. Stessa cosa per il sonno e la riduzione dello stress.
Fare sport aiuta a drenare i tessuti, perdere peso, tonificare i muscoli e sostituire la massa grassa con quella magra. Esistono anche degli allenamenti studiati proprio per combattere la cellulite (trovate alcune indicazioni sul sito dedicato al mondo dei tapisroulant iltapisroulant.it).
Ogni volta che ne avete la possibilità, inoltre, muovetevi e fate lunghe passeggiate, meglio ancora se all'aria aperta. Questo vi aiuterà ad ossigenare i tessuti e a drenare i liquidi in eccesso, a ridurre lo stress e a purificare i vostri polmoni. 
Non c'è niente di più indicato per ridurre la cellulite di questo tipo di attività!
Infine, scegliete con cura scarpe e vestiti: a volte rinunciare ai tacchi e adottare un abbigliamento più comodo e morbido può essere un vero investimento sulla vostra bellezza! 
Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Articoli correlati
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza